Skip to main content
16 aprile 1949

Al 1° CAR di Casale «obiezione di coscienza»

Interpellanza parlamentare sul caso di Pietro Pinna
Obiettore di coscienza al servizio militare per ragioni religiose, etiche, civili, sociali, di libertà e di giustizia.

La Gazzetta del Monferrato

  • Fonte:

    Biblioteca civica Giovanni Canna (Direttore Roberto Botta) tramite Maria Pastore